• Home
  • Genoveffa de Troia

Genoveffa de Troia

Genoveffa nacque a Lucera (Poggia) il 21 dicembre 1887 da Pasquale De Troia e Vincenza Terlizzi: famiglia povera, ma ricca di pietà cristiana.

La piccola era tanto malferma nella salute che si temeva perderla da un momento all’altro.
A 4 anni apparve una prima piaga sulla gambina destra della bimba e che mai accennò a guarire.
Alle insistenti preghiere della fanciulla, che, con il passare degli anni, sperimentava sempre più un incalzante moltiplicarsi di piaghe sul corpo, una voce interna decisamente le mormorò: "Tu non guarirai". E Genoveffa con incondizionata generosità : « Sia fatta la tua volontà, o Signore ».
Tutta la vita la Serva di Dio la passò in un letto tra sofferenze e dolori inauditi.
Il corpo era diventato tutto piaghe che andavano sempre più approfondendosi : escavavano addirittura la carne. Il piede destro aveva preso l'aspetto e la struttura di un moncherino; per il progressivo approfondirsi dei granulomi, restava attaccato all'arto da una sottilissima lamina di sostanza. Era tanto sottile da dare la sensazione di un imminente distacco. Nelle ossa si formavano fori profondi; il cranio, lentamente roso, aveva preso l'aspetto di un crivello.
In un martirio 'lento e ininterrotto mai sfuggì dalle labbra di Genoveffa un lamento : « Viva Gesù! Tutto per Gesù! », erano le parole che le fiorivano su la bocca allorché si acuivano i dolori.
Era tanto l’amore al soffrire da chiedere sempre al Signore nuove sofferenze : « lo ho domandato a Gesù e Gesù mi ascolta ricoprendomi sempre di nuovi doni ».
Nei tanti anni passati sul lettuccio di via Briglia in Foggia la Serva di Dio, in un indescrivibile dolore, ha tessuto un inenarrabile poema d’amore.
L'11 dicembre 1949 Genoveffa De Troia si addormenta in terra, si risveglia in Cielo.
Il suo corpo fu traslato dal campo del cimitero nella chiesa dell’Immacolata in Foggia, il 25 aprile 1965. La Causa di Beatificazione e Canonizzazione, conclusa in sede diocesana, fu inoltrata a Roma presso la Sacra Congregazione dei Riti il 1 luglio 1967. Il 7 marzo 1982 Giovanni Paolo II proclama Genoveffa Venerabile.